Bradley Cooper, il “Mr. Carisma” di Hollywood si cimenta con la regia

Da tempo sostengo che Bradley Cooper è in un certo senso il nuovo Michael Douglas. Sin da quando l’ho visto nel cult inossidabile The Hangover nel ruolo di Phil Wenneck – l’insegnante piacione e seduttore – per poi diventare il mitico Sberla di A-Team fino al trasformarsi nell’Eddie Morra di Limitless (l’aspirante scrittore fallito e semi-barbone che si riscopre super-intelligente, ricco e carismatico uomo d’affari della Grande Mela); avevo capito che quegli occhi di ghiaccio, quel taglio di capelli da “ladykiller” (eletto da innumerevolisondaggi a cura di frivoli settimanali femminili “il più sexy del mondo”) e quel sorriso malandrino mi ricordavano qualcuno.

Bradley Cooper, il "Mr. Carisma" di Hollywood si cimenta con la regia  Bradley Cooper, il "Mr. Carisma" di Hollywood si cimenta con la regia Bradley Cooper The Hangover bradley cooper 10750315 1280 536 e1421022530732Ed era proprio lui: Michael Douglas, il mitico Nick Conklin di Black Rain, il tormentato detective Nick Curran di Basic Instinct, e naturalmente il cinico e manipolatore Gordon Gekko di Wall Street. A mio parere, questi due attori hanno in comune il fascino felino, il carisma da playboy nato e quella vena sorniona da navigato guascone che dalle parti di Hollywood non guasta di certo. Bradley Cooper, il "Mr. Carisma" di Hollywood si cimenta con la regia  Bradley Cooper, il "Mr. Carisma" di Hollywood si cimenta con la regia American Sniper Bradley Cooper e1421022673182Ma ora, Bradley Cooper – che di recente abbiamo ammirato in un ruolo duro, sofferto e intenso come quello del cecchino Chris Kyle nell’ultimo filmone di Clint Eastwood, American Sniper – rischia di superare il suo “mentore” aggiungendo al suo curriculum di attore anche la qualifica di regista. È da un po’ infatti che il divo di Filadelfia si sta guardando intorno in cerca di uno script degno di sancire il suo esordio dietro la macchina da presa. E ora potrebbe davvero aver trovato la sua tazza di tè. Nello specifico stiamo parlando di Honeymoon With Harry, un progetto che a Hollywood circola da almeno una decade. Originariamente scritto da Paul Haggis – il quale aveva adattato un romanzo inedito di Bart Baker – Honeymoon With Harry ruota attorno allo strano e inaspettato legame che viene a instaurarsi tra un neosposo appena rimasto vedovo della sua bella (interpretato dallo stesso Bradley Cooper), e il padre della giovane. Inizialmente contrapposti da una reciproca ostilità, i due uomini si troveranno uniti nel dolore per la perdita comune. La trama del film sembra interessante – la sceneggiatura è ora in mano di Dan Fogelman – e a renderla ancora più intrigante è il fatto che Bradley Cooper sarà affiancato sul set da una vecchia conoscenza, la leggenda vivente Rober DeNiro. Tra l’altro, i due attori hanno già mostrato una notevole alchimia collaborando sia in Limitless sia ne Il lato positivo. Non ci resta dunque che attendere dunque, e dal canto mio sono fiducioso che la pellicola sancirà un ulteriore traguardo per quello che ad oggi è uno dei volti più interessanti di Hollywood.

Bradley Cooper, il "Mr. Carisma" di Hollywood si cimenta con la regia  Bradley Cooper, il "Mr. Carisma" di Hollywood si cimenta con la regia bradley cooper reuters

Comments

comments

Leave a Reply