Dopo il remake di Evil Dead, Fede Alvarez torna con l’horror Don’t Breathe

Tre teenager sbandati che passano il tempo pianificando furti negli appartamenti hanno finalmente messo gli occhi sul colpo della svolta. L’obiettivo è l’abitazione di un uomo cieco che vive da eremita e a quanto pare custodisce un incredibile patrimonio di svariati milioni di dollari. I tre giovani organizzano la rapina e già pregustano il lauto bottino, ma hanno fatto i conti senza l’oste: una volta penetrati nell’appartamento scopriranno che colui che credono un patetico invalido è in realtà uno psicopatico pieno di risorse e determinato a ucciderli uno ad uno in un feroce gioco al gatto e al topo. E a quel punto, la loro unica priorità diventa quella di sopravvivere alla furia sanguinaria del loro aguzzino, usando l’istinto di sopravvivenza e facendo appello alla propria lucidità residua per tirarsi fuori dall’inferno in cui si sono cacciati.

Jane Levy stars in Screen Gems' horror-thriller DON'T BREATHE.  Dopo il remake di Evil Dead, Fede Alvarez torna con l'horror Don’t Breathe db img1

È questa, in breve, l’idea alla base di Don’t Breathe, nuovo film del regista uruguagio Fede Alvarez, noto per aver diretto il remake del leggendario horror-slasher La Casa di Sam Raimi. Personalmente, da fan inossidabile di Raimi, ho apprezzato la rilettura di Alvarez del mitico Evil Dead, riconoscendovi le qualità di un’opera fresca e dinamica, intelligente nel rimodellare con trovate sceniche e con coraggio un classico del cinema horror, e innovativa senza per questo risultare sacrilega nei confronti del materiale di partenza. Da Don’t Breathe mi aspetto la stessa energia, la stessa costruzione meticolosa capace di alternare scariche di violenza incontenibile a un ritmo lento e ricco di suspense dando vita a una partitura equilibrata, pungente, efficace. La continuità con il remake di Evil Dead (di cui Fede Alvarez ha già in programma un sequel) è d’altronde assicurata già in partenza dall’attrice protagonista: qui, come lì, si tratta infatti della bella Jane Levy. Don’t Breathe è prodotto naturalmente, proprio come Evil Dead, dalla Ghost House di Raimi. Qui sotto trovate il trailer. Il film esce qui da noi il 25 agosto.

dontbreathelarge  Dopo il remake di Evil Dead, Fede Alvarez torna con l'horror Don’t Breathe dontbreathelarge

 

Comments

comments

2 Comments
  1. Reply scarabello 2 giugno 2016 at 11:34

    Stephen Lang in versione “furia cieca” che fa fuori dei ragazzini??

    Ho il capogiro..

  2. Reply Nice Guy Eddie 12 giugno 2016 at 16:30

    Fede Alvarez e Bryan Bertino, entrambi 38enni, sono i più fulgidi talenti dell’horror contemporaneo. Spetta a loro traghettare questo genere attraverso i cambiamenti di stile e di linguaggio dettati da questa nuova, irrequieta epoca. E secondo me ci stanno riuscendo alla grande.

Leave a Reply