Star Wars Rogue One Il Risveglio della Forza

Da Il Risveglio della Forza a Rogue One, lode al nuovo look di Star Wars

Come ho già scritto altrove, non sono un fan di Star Wars, e non attendo con ansia i film antologici come Rogue One: A Star Wars Story, l’unico capitolo che aspetto con curiosità è episodio VIII, perché lo scrive e dirige Rian Johnson. Il che significa che sono più interessato a come questo talentuoso giovane autore vede la saga più popolare di sempre che alla saga in sé. Non vogliatemene, ma qui si parla di Cinema e non solo di affetto per un film. Ma c’è una cosa vista nei trailer di Rogue One che merita di essere evidenziata: il look.

La nuova trilogia di Star Wars, diretta interamente da George Lucas, aveva un aspetto troppo patinato e levigato per i miei gusti. Se racconti una storia ultra classica dal sapore mitologico, con creature di fantasia, droidi, astronavi e spade laser rendere tutto pulito e colorato, senza un granello di polvere, è la scelta estetica più ovvia.

Viceversa, i nuovi episodi, Il Risveglio della Forza e Rogue One, stanno usando un colpo d’occhio molto più old school, ancorando queste storie epiche e mitiche a un terreno più vicino a noi che sediamo in sala, che in questo modo diventiamo spettatori ancora più privilegiati. La fotografia giusta può fare molto del prodotto finale, è l’unico vero 3D che funzioni: la stessa scena può essere girata in molti modi diversi, al punto che alla fine non sarà neanche più la stessa. I buoni dialoghi ce li ha anche la radio o un libro, il primo vessillo del Cinema è l’immagine. La sequenza del trailer di Rogue One col Caccia Stellare che esce dall’oscurità è una di quelle cose che, per un non fan come me, danno ancora senso a Star Wars.

Star Wars Rogue One Il Risveglio della Forza  Da Il Risveglio della Forza a Rogue One, lode al nuovo look di Star Wars star wars

Ricordarselo può essere utile soprattutto quando la storia che ci raccontano nasce già vincolata dalla tradizione, specialmente in un prequel. In Rogue One vediamo luci all’apparenza meno studiate, che sanno di tutto meno che di green screen, con un aspetto naturale e imponente, con maggiore profondità dello sguardo e una sana contraddizione in cerca di una risoluzione.

Come anche paiono in calo i mostri e le altre creature spesso interamente digitali che abbiamo visto nei film precedenti. Come per i capitoli più adulti di Harry Potter, ormai credo siamo tutti d’accordo che a un certo punto levare dalla scena certi elementi non può che giovare, e che non sta in quelli l’aspetto bigger than life che tanto ci piace. Speriamo che mantengano questo look anche per Episodio VIII. Nel frattempo beccatevi C2-B5, la versione Impero di R2-D2. Dite ciao.

Star Wars Rogue One Il Risveglio della Forza  Da Il Risveglio della Forza a Rogue One, lode al nuovo look di Star Wars 1494204

Comments

comments

Leave a Reply