Knight Of Cups Christian Bale Terrence Malick

Knight Of Cups, il trailer che vale più di tanti film interi

Non fatevi ingannare, con questo breve articolo voglio portare la vostra attenzione sul trailer che trovate in fondo, che tra l’altro è tutto tranne che nuovo. Quello che scrivo qui è un riempitivo, ma con uno scopo preciso e nobile: ritardare il piacere della visione, per godersela anche di più. Knight Of Cups, di Terrence Malick, quando ormai nessuno ci credeva più, ha una data di uscita anche italiana, dopo che negli altri paesi se lo sono visto già da un pezzo. Qualcuno ne ha parlato come di un film bello ma vuoto, ma chissene, ci faremo una nostra idea quando lo vedremo. Il punto è un altro. E cioè che questo trailer da solo è più bello e soddisfacente di una marea di film interi.

Certo, quello per cui la gente fa la fila è cinema col vantaggio della schematicità, ma quella offerta da Knight Of Cups, almeno a occhio, è la miglior alternativa possibile. Inutile mettersi lì a descriverlo a parole, basta guardarlo e subito si vede il punto di contatto tra la libertà espressiva e il talento sopraffino. Potremmo essere grati a Malick già da ora: senza Knight of Cups non avremmo avuto questo trailer, che è più spettacolare dei baracconi e più intenso di tanti drammoni “due stanze e una cucina”.

Merito anche del tocco inconfondibile di Emmanuel Lubezki, il direttore della fotografia che con le inquadrature, le luci e i movimenti di macchina racconta storie e/o stati d’animo molto meglio di tanti sceneggiatori. Il suo modo di girare, ma forse anche di osservare le cose, polverizza qualunque tentativo di stipare la fotografia di un film tra le mere categorie tecniche. Incredibile poi l’evoluzione del suo stile, impossibile pronosticarne i limiti. Il tre volte premio Oscar (una delle scelte incontestabili dell’Academy) ha già reso unici Revenant e Gravity, per citare alcune delle sue cose migliori in assoluto. Quei film senza di lui cosa sarebbero?

Quello che vediamo nel trailer è un sogno visto da un treno in corsa: poche parole, immagini maestose e intime, geometriche o prossime alla deformazione, massimi sistemi che risuonano tra cielo e mare e tutte quelle altre cosette che puoi raccontare in modo credibile solo se non ti accontenti. In più, bravura e credibilità totali imballate con cura nelle sembianze di Christian Bale, Cate Blanchett e Natalie Portman. Basta con le chiacchiere, azione. Knight Of Cups esce il 9 novembre.

Comments

comments

Leave a Reply